Sapevate che su una sola banconota possono proliferare fino a 3000 diversi batteri? Ogni mano in cui finisce lascia delle tracce. E poiché, come si sa, il denaro passa spesso da un portafoglio all’altro, questi batteri sono in continuo movimento. A determinare l’entità della contaminazione batterica sono l’età, il materiale, il luogo di conservazione e il Paese di origine delle banconote. Gli agenti patogeni vanno dalla salmonella all’Escherichia Coli fino agli streptococchi. L’unica soluzione al problema è pagare senza contatto con la carta: in questo modo non si toccano più le banconote in negozio o al bancomat.

Soprattutto nei luoghi dai requisiti igienici elevati, come ad es. studi medici, farmacie o negozi di alimentari, il pagamento senza contanti aiuta a garantire l’igiene. Pagare con la carta senza contatto quindi non solo è più rapido e sicuro, ma soprattutto più pulito.