La moneta da 5 franchi prodotta fino al 1967 pesava esattamente 15 grammi ed era d’argento – il valore mate-riale delle monete era importante per la fiducia nella valuta e nel contante svizzeri. Le attuali monete svizzere sono in rame e nichel, poiché adesso non è più rilevante il valore materiale bensì quello di scambio. Ma quanto ci costa esattamente il contante svizzero? Molti non sanno che i costi ammontano a 2,5 miliardi di franchi all’anno; praticamente per poter utilizzare il denaro contante ogni abitante svizzero paga oltre 300 franchi all’anno. Non ci ho mai pensato, ma i motivi sono evidenti: si tratta di costi per la stampa, il trasporto, il riempimento, il deposito e le assicurazioni nonché i costi interni delle banche. I vari tipi di moneta elettronica invece sono tre volte più convenienti, oltre che meno sporchi. Alcuni ricercatori statunitensi infatti hanno scoperto che sulle banconote sono presenti 3000 tipi di batteri, responsabili di acne, ulcere gastriche e intossicazioni alimen-tari.

Per questo scelgo il pagamento senza contanti – è più conveniente, igienico e permette di velocizzare tante operazioni, senza andare alla ricerca delle monetine, ad es. al mattino quando devo pagare cappuccio e brioche.